arrow-rightbags-shoppingbeachbuildingcalendar-altcalendar-daycheckclockcultureinfo-circlekitchenlogo-cavallino-treporti-negativelogo-cavallino-treporti-verticallogo-cavallino-treportimap-beachmap-culturemap-landscapemap-marker-alt-lightmap-marker-altmap-naturemegaphonepawquestion-circlerestaurantsign-outslider-arrow-nextslider-arrow-prevsocial-facebooksocial-instagramsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubesportstar-altstar-half-altstarswimming-pooltagstimesuniversal-accessuploadwifiwildlife

L'orto di Venezia: l'isola di Sant'Erasmo

L'isola che non c'è

Parti ora per il tuo tour dell’isola di Sant’Erasmo: lunga 4 km e larga tra i 500 metri e 1 km, ha una conformazione simile a quella di un lido, cosa che fa pensare alla sua originaria funzione di avamposto tra mare e laguna.

Da sempre l’isola è considerata l’Orto di Venezia, fiore all’occhiello dell’agricoltura lagunare, tanto che la stessa popolazione autoctona è prevalentemente dedita a quest’attività lavorativa. Da secoli rifornisce le tavole di nobili e ristoranti di specialità quali carciofi, cardi e asparagi; inoltre, è nota per i suoi vitigni (in dialetto veneto “vigna”) che producono una speciale tipologia di vino, celebrato con la Festa del Mosto ogni prima domenica di ottobre.
 

 

 

 

 

 

 

Si parte!

L’ideale è visitare l’isola a cavallo di una bicicletta (il giro dell’isola si compie con tranquillità nell’arco di mezza giornata) noleggiabile nel nostro territorio e trasportabile anche nel vaporetto di linea 13 che potrai prendere da Ricevitoria per approdare nell’isola. L’immersione in questa terra lambita dall’acqua e baciata dal sole ti darà modo di aprirti alla riflessione, ma anche di dedicarti a un notevole itinerario del gusto che copre tutta la filiera di produzione: dalla coltivazione, alla lavorazione, dalla vendita al dettaglio alla consumazione in ristorante o nei tipici chioschi dove è possibile gustare i tradizionali “cicchetti” veneziani.

Il percorso adatto a tutti

Per i più atletici è possibile fare nordic walking sull’isola seguendo lo stesso percorso ad anello compiuto in bicicletta e riposando all’ombra della Torre Massimiliana, a un passo dalla spiaggia di Sant’Erasmo (conosciuta come punta del Baccan). L’edificio storico fu costruito come parte integrante della linea di difesa austriaca nel 1848 (il Veneto era infatti compreso nel dominio asburgico) ed è stato recentemente restaurato per essere adibito ad ospitare interessanti mostre sulla realtà del territorio.

Sei a metà del percorso!
Mi dispiace disturbarti in questo momento di pace, ma è il momento di tornare verso casa.
Proseguendo per la via dei Forti, che svolta a sinistra dietro la torre, ci si addentra nel territorio agricolo circondati dai campi coltivati.  Tutta la via risulta essere molto interessante dal punto di vista naturalistico. Buon punto per birdwatching (fagiani, merli, storni, cavalieri d'Italia, etc). Puoi anche osservare un fitto reticolo idrico rappresentato dalle peschiere che sono direttamente collegate alla circostante laguna.  In più punti sentieri laterali collegano il percorso alla strada principale sull'altro versante dell’isola (via delle Motte).
Proseguendo invece puoi arrivare alla punta diametralmente opposta a quella del Bacan, in modo da intravedere fra la folta vegetazione l'ex Ridotto, uno dei molti edifici militari presenti in tutta la laguna. 

 

Rientro con vista mozzafiato​
Ultimo tratto per raggiungere nuovamente Punta Vela, da cui la vista dei campi coltivati e delle vigne diventa particolarmente piacevole perché da molte angolazioni è possibile scorgere sullo sfondo le isole di San Francesco del Deserto e Burano. Dalla fermata del vaporetto di Punta Vela il panorama su San Francesco del Deserto e le sue barene è eccezionale.
È il momento di riprendere il battello della linea 13 per tornare verso la Ricevitoria e continuare la vacanza nel nostro litorale dalle mille sorprese!

  • Certificazioni
  • Bandiera Blu
  • Spiaggia per i bambini
  • Comune Ciclabile FIAB
  • Unesco
  • EMAS
  • Partner
  • Comune Cavallino Treporti
  • Via dei Forti
  • Veneto - Land of Venice
  • Venice Sands
Top