arrow-rightbags-shoppingbeachbuildingcalendar-altcalendar-daycheckclockcultureinfo-circlekitchenlogo-cavallino-treporti-negativelogo-cavallino-treporti-verticallogo-cavallino-treportimap-beachmap-culturemap-landscapemap-marker-alt-lightmap-marker-altmap-naturemegaphonepawquestion-circlerestaurantsign-outslider-arrow-nextslider-arrow-prevsocial-facebooksocial-instagramsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubesportstar-altstar-half-altstarswimming-pooltagstimesuniversal-accessuploadwifiwildlife
Scopri i 4 itinerari naturalistici
Scopri i 4 itinerari naturalistici

Scopri i 4 itinerari naturalistici

Percorsi ciclabili per tutta la famiglia

Il mezzo migliore per conoscere ed esplorare gli angoli più suggestivi del litorale di Cavallino Treporti è sicuramente la bicicletta. Un’occasione imperdibile per addentrarsi nei punti più nascosti e intimi di quest’oasi naturalistica fuori dal tempo e per entrare profondamente in contatto con la sua natura incontaminata.

I percorsi sono caratterizzati dal passaggio attraverso i variegati scenari del territorio lagunare. A piedi o in bicicletta si incontrano campi coltivati, argini immersi nella laguna nord che costeggiano valli da pesca e orti, ma anche pinete e dune, e un circuito museale all'aria aperta, La Via Dei Forti, che può contare su circa 200 fortificazioni costruite tra il 1845 e il 1920. Un viaggio tra presente e passato per un'esperienza che ti porterà a vivere tradizione e innovazione, gusto genuino e cultura.

Pedalare fa bene alla salute!

Pedalando in bicicletta potrai ammirare scorci suggestivi, soffermarti sui dettagli, inebriarti di profumi, cogliere le sfumature cromatiche che si succedono nell’arco della giornata e lasciarti incantare dai canti degli uccelli, dal frusciare della vegetazione mossa dalla brezza leggera che sale dal mare o dalla laguna.

Grazie alle piste e ai percorsi ciclabili che attraversano l’intero litorale potrai addentrarti alla scoperta di questo angolo di paradiso. Potrai partire all’avventura, senza una meta precisa, oppure percorrere gli itinerari cicloturistici messi a punto per te e la tua famiglia dal Parco Turistico di Cavallino-Treporti.
Ogni itinerario ti svelerà le peculiarità del nostro territorio.

La via delle Tre Acque

 

  • Lunghezza: 13,8 km
  • Terreno: misto
  • Difficoltà: Media
  • Bici: city bike, mountain bike, nordic walking

Il percorso tocca fiume Sile, mare Adriatico e laguna Nord che si fondono e regalano scorci unici con le più disparate sfumature di azzurro. Si tratta di un itinerario ad anello, per la maggior parte lontano dal traffico e di facile percorribilità.

 

 

 

La via degli Orti della Laguna

 

  • Lunghezza: 25,5 km
  • Terreno: Asfaltato
  • Difficoltà: Media
  • Bici: city bike, mountain bike, nordic walking

Il percorso parte dal ponte sul Canale Pordelio e attraversa Treporti per andare alla ricerca, tra orti e giardini, di scenari incantevoli. Si incontrano gli spazi aperti della laguna con le isole di Burano e San Francesco a fare da sfondo, il piccolo borgo antico del Prà di Saccagnana, l'ex convento delle Mesole, il susseguirsi di barene e valli da pesca abitate da stormi rumorosi che regalano macchie di colore a perdita d'occhio. Fino a Lio Piccolo, che affascina per le sue origini romaniche.

La via delle Fortificazioni

  • Lunghezza: 15,5 km
  • Terreno: Asfaltato
  • Difficoltà: Media
  • Bici: city bike, mountain bike, nordic walking

Un percorso storico, un circuito museale diffuso all'aria aperta che lega le fortificazioni appartenenti al periodo 1845 - 1920. Tra le quali la maestosa Batteria Amalfi e il Forte Treporti, a Punta Sabbioni. È possibile visitare la restaurata Batteria V. Pisani, oggi diventata un museo. Al suo interno esposizioni e mostre ti porteranno a scoprire la storia che lega Cavallino-Treporti alla Grande Guerra.

La via del Tramonto

  • Lunghezza: 12,9 km
  • Terreno: Misto
  • Difficoltà: Media
  • Bici: city bike, mountain bike, nordic walking

Se si esclude il breve tratto di diga che porta al faro Pagoda, si tratta anche qui di un percorso ad anello. Partendo da Punta Sabbioni in senso antiorario si possono vedere a destra: l'isola di Sant'Erasmo,  l'opera di ingegneria civile del Mose e la superba vista sul mare. Lasciata la spiaggia ci si immerge poi nella pineta di Punta Sabbioni e ci si può perdere tra viottoli forestali e stradine di campagna.

Altro su Sport

Avventure a misura di bambino
Avventure a misura di bambino
  • Certificazioni
  • Bandiera Blu
  • Spiaggia per i bambini
  • Comune Ciclabile FIAB
  • Unesco
  • EMAS
  • Partner
  • Comune Cavallino Treporti
  • Via dei Forti
  • Veneto - Land of Venice
  • Venice Sands
Top